27.09.09 Promossi!

Please download Java(tm).

Home Indietro

I giorni 26 e 27 Settembre si è disputato il Campionato di Promozione della Regione Marche del Campionato Societario. Pesaro, dopo la retrocessione sul filo di lana del 2008, si giocherà con Chiaravalle, Recanati e Fabriano l’unico posto disponibile per la serie C del 2010, in un girone all’italiana con 6 turni di 16 mani.

Esaminando i partecipanti, Fabriano, capitanata da Bargagnati, sembra la più attrezzata per la vittoria finale, seguita da Pesaro.

Sabato 26 Lupi-Ceccarini e Volpini-Parrino vincono all’esordio contro Chiaravalle, pareggiano con Recanati, e vincono contro l’imbattuta Fabriano. Grande prestazione, ma le vittorie larghe di Fabriano contro le altre lascia comunque Pesaro ad inseguire, perché la classifica dopo 3 turni è: Fabriano 57, Pesaro 50, con Chiaravalle e Recanati già staccate.

Si ricomincia Domenica 27, con Previati-Corsi e Boidi-Nacci, con un’altra vittoria striminzita contro la demotivata Recanati (17-13) e i punti di distacco diventano 11, perché Fabriano regola 21-9 Chiaravalle. Quinto turno molto ben giocato e vittoria a valanga su Chiaravalle: 25-0! Ma Fabriano non si scompone e mantiene le distanze con un altrettanto sonoro 25-0 contro Recanati. Recanati e Chiaravalle decidono di non disputare l’ultimo inutile incontro, e si arriva alle ultime 16 mani con Fabriano a 103 e Pesaro a 92. Per vincere serve una vittoria almeno 21-9, le speranze sono poche ma almeno siamo arrivati fino in fondo.

Nell’ultimo turno in sala chiusa Rossella e Antonio portano uno score senza macchia e con qualche “circoletto rosso”: un 3 SA tirato con 21 punti e realizzato con un aiuto degli avversari viene purtroppo azzerato a causa di un errato imbussolamento, Antonio in un altro 3SA è autore di una messa in mano all’avversario che gli porta l’ultima presa, poi chiamano uno slam in cui si hanno 10 atout e c’è la Donna terza in mano ad un avversario, loro la indovinano, in aperta no.

In sala aperta, ignari di tutto questo, cerchiamo di creare la solita confusione, che crea un po’ di nervosismo agli avversari, e già alla terza mano gli diamo qualche motivo di preoccupazione…

Dich. Est, tutti in prima:

 

NORD (Previati)

 

 

 A 10 x

 

 

* A J 10 9 4 

 

 

 -

 

 

 A Q x x x

 

OVEST

 

EST

 x x x

 

* K x x

* 6 5 2

 

* Q 3

 A K J x x

 

 Q x x x

 x x

 

 K J x x

 

SUD (Corsi)

 

 

 Q J 9 x

 

 

* K 8 7

 

 

 x x x x

 

 

 x x

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

EST

SUD

OVEST

NORD

Passo

passo

passo

2 SA *

passo

3 fiori **

passo

3 quadri ***

passo

4 cuori ****

FINE

 

 

(*) Bicolore alternata da 4,5 perdenti

(**) Relais, forzante manche

(***) Fiori – cuori

(****) Non ne voglio sapere oltre!

Attacco Asso di quadri.

Il contratto a carte viste è imbattibile, ma va maneggiato con cautela. La cosa migliore sarebbe non fare nessun impasse, perché Ovest ha mostrato A e K di quadri ed è improbabile che abbia anche un Re nero, ma Patrizia ne esce vittoriosa ugualmente. Secondo Deep Finesse la linea che lei ha scelto “non è vincente”, ma sarà colpa di qualche carta che nella realtà non era messa come nel diagramma! Da lì in poi l’avversario alla fine di ogni mano borbottava: “Sono preoccupato per il 4 cuori che ha realizzato la signora, ha giocato molto bene, non so di là…”. Di là in effetti 3 cuori fatte giuste…

Si finisce tanto a poco per noi, un sorprendente 25-2 finale e Pesaro in serie C nel 2010, COMPLIMENTI E GRAZIE A TUTTI!

 

Home | Indietro