Torneo 11-05-09

Please download Java(tm).

Home Indietro

 Nel secondo torneo del Lunedì del mese di Maggio si impongono col 65% i regolarissimi Lupi Sergio – Fefè Anna Maria, al comando fin dal primo turno. Secondi a pari merito la coppia inedita Mariani – Vitali e quella in fase di rodaggio Giavoli – Righetti, col 60%. A premio anche Previati – Corsi (59%, miglior ritorno) e Tripeni – Recano (58%, miglior coppia mista, in tutto il torneo c’era però solo una coppia men).

 Una mano che ha avuto risvolti a volte drammatici, e la cui distribuzione fa rimpiangere quelle dei simultanei, è la 5 del primo turno: N-S in zona, E-W in prima, dichiarante Sud.

 

NORD  

 

 

 J 4

 

 

* 9 8 4 3 2

 

 

 J 10

 

 

 J 10 4 2

 

OVEST

 

EST

 9 6 2

 

 K 10

* A J 7

 

* K Q 10 6 5

 7

 

 K Q 8 2

 K 9 8 7 6 5

 

 A 3

 

SUD

 

 

 A Q 8 7 5 3

 

 

* -

 

 

 A 9 6 5 4 3

 

 

 Q

 

Di norma Sud ha aperto 1 picche e ha ripetuto le quadri per un certo numero di volte, mentre Est ha cercato di mostrare la sua mano da rever con le cuori.

A 3 tavoli i verticali sono arrivati fino a 4 picche, prendendo il contro. Sud in due casi ha realizzato 9 prese, una volta con attacco asso di cuori, una con attacco 7 di quadri. Questo attacco in realtà regala una presa ed il contratto(dopo 10, Q e A di Sud), perché ora Sud può giocare quadri al 10 per affrancare il 9, se Ovest taglia lo fa con la sua vincente di atout, se non taglia a Sud basta tagliare una quadri col J di picche e poi fare l’impasse a picche per perdere solo una picche, una quadri ed una fiori.

Sgarzini – Ceccarelli dopo l’attacco a fiori sono riusciti a mantenere l’impegno aggiudicandosi il top per la linea N-S, purtroppo non ci è dato sapere come sono riusciti a realizzare 10 prese. Se Sud gioca A di quadri e quadri per tagliarsi due quadri al morto, Ovest dovrebbe scartare sempre cuori, in modo che in finale, se anche Sud indovinasse giocando A di picche e picche per il K di Est, questi uscendo a cuori promuoverà il 9 di atout del compagno.

 

In 4 tavoli invece Est ha giocato 4 cuori, saggiamente mai contrato da Nord che, avendo in tutto tre J oltre alla 5° di atout, non ha voluto dare indicazioni utili per il gioco della mano. Dopo l’attacco A di quadri e quadri, Est ha due soluzioni vincenti: la più semplice è tagliare col 7 del morto, battere due colpi di cuori, rientrare in mano con l’asso di fiori, ed eliminare le atout, realizzando 6 prese di cuori, 2 di quadri e 2 di fiori. La via più complessa è invece non tagliare al morto, battere un colpo di cuori e verificare la 5-0, quindi finire di battere le cuori, poi K e A di fiori per questo finale:

 

NORD  

 

 

 J 4

 

 

* -

 

 

 -

 

 

 J 10

 

OVEST

 

EST

 9 6 2

 

 K 10

* -

 

* -

 -

 

 K 8

 9

 

 -

 

SUD

 

 

 A Q

 

 

* -

 

 

 9 6

 

 

 -

 

Sud è costretto a conservare due quadri, quindi ora ad Est basta semplicemente giocare K e 8 di quadri per la messa in mano su Sud che deve portare la picche.

Quello che invece Est NON DEVE (ehm…) fare alla seconda carta è tagliare alto la quadri (forse pensava che Sud ne avesse 7?), perché in questo modo si perde una presa di cuori ed il contratto. Ad un altro tavolo c’è stato l’attacco A di picche, che ancora non è compromettente: se Sud ora continua con piccola picche Est è in mare di guai perché si dovrà accorciare, e Nord può scartare la seconda quadri sul terzo giro di picche. L’attacco di Q di fiori, attacco di singolo senza avere nessuna atout, potrebbe apparire ridicolo a prima vista, in realtà Sud, ligio alla regola di non attaccare sotto Asso, ha dovuto scegliere l’unica carta che soddisfacesse questo requisito!

Complimenti comunque a chi ha portato a casa la manche dopo questo attacco, cioè Angeloni – Bianchini, e soprattutto a Mori – Roberti che, dopo l’attacco A di quadri, hanno realizzato addirittura 11 prese! Forse Sud ha tirato anche l’altro asso contravvenendo 2 volte alla regola citata in precedenza?.

Menzione speciale a Canossa – Ceccarini, che hanno realizzato il top per E-O chiamando la manche a SA e realizzando 11 prese dopo l’attacco di piccola quadri (forse qualche renonce? Non si vede altro modo per limitare N-S a sole due prese…).

 

MP

 

Home | Indietro